bonus 600 euro restituire

Riceve il bonus da 600 euro per l’emergenza Covid-19 ma vuole restituirlo. E’ il caso del titolare di una ferramenta di Paliano (Frosinone) che ha ottenuto il sussidio previsto dal decreto “Cura Italia”, ma vuole restituirlo perché il suo negozio è rimasto aperto in questo periodo di emergenza.

Il commerciante ha ricevuto il bonus a sua insaputa: è stato infatti il commercialista a far partire in automatico la domanda, insieme a quella di altre aziende clienti. Ora l’uomo sta cercando il modo di poterli restituire. Il suo è diventato un caso “anomalo” in questi tempi in cui sono in tanti a richiedere il bonus.

inlineadv

Frosinone, bonus 600 euro: “Lo voglio restituire”

“Voglio restituire questi soldi perché non lo ritengo giusto. Io ho lavorato nonostante la crisi e la chiusura pressoché totale, certo ho avuto qualche piccolo calo negli incassi, ma ci sta. Non avevo chiesto nulla al mio commercialista, è stato lui che mi ha detto che mi spettavano questi soldi, ma io non li voglio, anzi li voglio restituire allo Stato e non so come fare”, ha detto il commerciante a frosinonetoday.it.

L’Inps fa sapere che per quanto riguarda il buono da 600 euro destinato agli autonomi, saranno nuemrose le domande respinte. La richiesta fatta da quasi un milione di italiani vedrà almeno 400 mila esclusioni per ragioni legate soprattutto ai requisiti. Le motivazioni sono diverse e spesso legate anche alla categoria di cui si fa parte.

Bonus 600 euro ancora non arrivati? Come controllare lo stato dei pagamenti

related