Giugliano, c’è la prima vittima da Coronavirus

Giugliano, c’è la prima vittima da Coronavirus

Giugliano. C’è la prima vittima da Coronavirus a Giugliano. Un uomo, che era risultato positivo, purtroppo non ce l’ha fatta. Si tratta di un uomo di 76 anni che era ricoverato all’ospedale Cotugno. Le sue condizioni erano critiche. Purtroppo il quadro clinico si è aggravato nelle ultime ore. Per lui non c’è stato nulla da fare.

La sua famiglia è già in quarantena da diversi giorni. Per l’uomo, come previsto dal decreto della presidenza del Consiglio dei ministri, non potranno essere celebrati funerali. La positività del 76enne era stata registrata già diversi giorni fa. L’uomo era stato così ricoverato al Cotugno, dove è rimasto sino ad oggi quando poi non ce l’ha fatta.

Morto Coronavirus a Giugliano

I casi in città sono al momento 20, di cui uno è un uomo che è però ricoverato fuori regione. Di questi gran parte sono residenti in centro, un numero inferiore invece nella zona mare.

In Campania, invece, il totale dei positivi ha superato i mille. Le terapie intensive sono in difficoltà. Infatti la Regione sta allestendo nuovi posti al Loreto Mare come negli altri ospedali della Campania. Anche nell’Asl Napoli 2 nord sono stati ricavati posti di terapia intensiva per pazienti Covid-19. Sono quattro all’ospedale San Giuliano di Giugliano, 4 a Frattamaggiore, 4 a Pozzuoli e 2 a Ischia.

Intanto per quanto riguarda il numero dei contagi aggiornato a Giugliano, si attende il bollettino della Protezione civile locale in serata. Ieri non si sono registrati nuovi contagiati. Il numero era fermo dunque a 21. Con il decesso di oggi dunque restano 20 le persone positive al Covid-19 nella terza città della Campania.

Coronavirus, dati aggiornati: i contagi sono 1103 in Campania



DIVENTA FAN DELLA NOSTRA PAGINA
LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DEL GIORNO

Teleclubitalia - notizie ed approfondimenti della cronaca di Napoli e dal resto dell'Italia.