Napoli, il coronavirus non ferma il matrimonio: denunciati sposi e testimoni


Il coronavirus non ferma il matrimonio a Napoli. Una coppia di sposi è convolata a nozze malgrado le prescrizioni imposte per limitare il contagio. I cittadini hanno segnalato agli agenti la celebrazione di un matrimonio in via Chiaia. I poliziotti hanno notato gli sposi in via Partenope all’angolo con piazza Vittoria, mentre, con altre due

Napoli, il coronavirus non ferma il matrimonio: denunciati sposi e testimoni

Il coronavirus non ferma il matrimonio a Napoli. Una coppia di sposi è convolata a nozze malgrado le prescrizioni imposte per limitare il contagio.

I cittadini hanno segnalato agli agenti la celebrazione di un matrimonio in via Chiaia. I poliziotti hanno notato gli sposi in via Partenope all’angolo con piazza Vittoria, mentre, con altre due persone, scattavano alcune foto ricordo e li hanno denunciati per inottemperanza alle prescrizioni del D.P.C.M.

Cerimonie religiose sospese

I matrimoni religiosi sono stati sospesi, così come tutte le cerimonie religiose, fino al prossimo 3 aprile, come comunicato dal cardinale Crescenzio Sepe, arcivescovo di Napoli e presidente della Cei.

Si fa un’eccezione per quelli civili: sono sospesi anche quelli, tranne per i matrimoni civili in punto di morte. Verranno, però, celebrati ugualmente quelli annunciati prima del 9 marzo e per i quali i futuri sposi non hanno deciso l’annullamento. In ogni caso, restano valide le prescrizioni: evitare gli assembramenti e limitare le uscite al minimo se non per le dovute eccezioni.

(immagine di archivio)

 

Tags

Teleclubitalia - notizie ed approfondimenti della cronaca di Napoli e dal resto dell'Italia.