giugliano pic nic 12 denunciati

Giugliano. I Carabinieri  della Stazione di Varcaturo e quelli della Sezione Radiomobile di Giugliano in Campania hanno denunciato 12 persone.

Nonostante le norme governative anti-contagio, il gruppo aveva organizzato un pic-nic all’aperto in un parco di Via Madonna del Pantano.

Attrezzati con sedie, tavolini e alimenti vari, i denunciati si sono giustificati dicendo che, dopo 5 giorni rinchiusi in casa, avevano bisogno di prendere un po’ d’aria. Risponderanno tutti di inosservanza dei provvedimenti dell’autorità.

Denunce nel Casertano

Sono diversi gli episodi di persone denunciate per violazione delle regole governative. Lo scorso 14 marzo, a Maddaloni, alcuni residenti, insospettiti dalla musica, hanno segnalato la presenza di un assembramento lungo la Sannitica, al confine tra Maddaloni e Valle di Maddaloni. Scattati i controlli, i militari dell’Arma hanno sorpreso un gruppo di quindici persone tra musica e alcol.

Quando i carabinieri sono entrati, li hanno sorpresi mezzi ubriachi, c’era anche musica a tutto volume. Nel giorno in cui De Luca ha disposto la quarantena per chi viene trovato in strada questi qui l’hanno fatta davvero grossa. Naturalmente ne risponderanno tutti penalmente.

Controlli a tappeto a Marcianise e a Caserta

A Marcianise, in provincia di Caserta, gli agenti hanno sorpreso cinque giovani, 3 diciannovenni e due minori, che si erano riuniti, nei pressi dell’abitazione di uno di essi, incuranti delle ormai ben note prescrizioni.

In un deserto parco cittadino, a Capodrise, i poliziotti hanno sorpreso due giovanissimi, seduti su di una panchina, nell’intento di consumare il classico “spinello”.

continua a leggere su Teleclubitalia.it