Pozzuoli, ladri da “Coronavirus”: saccheggiate in ospedale amuchina, mascherine e guanti

Pozzuoli, ladri da “Coronavirus”: saccheggiate in ospedale amuchina, mascherine e guanti

Ladri in azione nell’ospedale Santa Maria Delle Grazie di Pozzuoli. Ai tempi del coronavirus, ignoti hanno saccheggiato amuchina, mascherine e guanti. Un caso insolito determinato dalla paura o forse dalla speculazione.

Pozzuoli, furto da “coronavirus” all’ospedale

Dai corridori sono spariti ben venti dispenser, cioè quei tipici contenitori che ospitano Amuchina e disinfettante per i pazienti e i parenti in visita in ospedale.  E come se non bastasse sono scomparsi anche dei contenitori che avevano all’interno delle particolari mascherine protettive.

Le indagini

Ogni confezione rubata ha un costo medio di circa 200 euro. Rubati anche diverse confezioni di guanti mono-uso. Sul fatto indagano i Carabinieri della Compagnia di Pozzuoli. Non è chiaro se il materiale sia stato derubato per uso personale o per essere rivenduto a prezzi esorbitanti come sta già accadendo in alcune zone d’Italia. La Guardia di Finanza ha già raccolto diverse denunce anche dalla rete, dove si documenta la vendita di Amuchina e altri prodotti igienizzanti a cifre elevatissime, anche superiori ai 100 euro.



DIVENTA FAN DELLA NOSTRA PAGINA
LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DEL GIORNO

Teleclubitalia - notizie ed approfondimenti della cronaca di Napoli e dal resto dell'Italia.