Coronavirus, società USA: “Vicini al vaccino”. Ma ci vorrà un anno


Scoperto il probabile vaccino contro il Coronavirus. A sostenerlo è il Moderna, una società farmaceutica di Cambridge, nel Massachusetts. L’annuncio è arrivato nella notte a mercati chiusi mentre in Italia si segnalano ulteriori casi anche al Sud. Il vaccino sarebbe stato messo a punto nel centro di ricerca VRC nell’impianto di Norwood, 40 chilometri a

Coronavirus, società USA: “Vicini al vaccino”. Ma ci vorrà un anno

Scoperto il probabile vaccino contro il Coronavirus. A sostenerlo è il Moderna, una società farmaceutica di Cambridge, nel Massachusetts. L’annuncio è arrivato nella notte a mercati chiusi mentre in Italia si segnalano ulteriori casi anche al Sud. Il vaccino sarebbe stato messo a punto nel centro di ricerca VRC nell’impianto di Norwood, 40 chilometri a sud di Boston.

Vaccini contro il Coronavirus

Non sarebbe il primo annuncio simile negli ultimi tempi. Anche alcuni ricercatori australiani dell’Università del Queensland. Nei giorni scorsi infatti le autorità australiane avevano dichiarato, infatti, la sperimentazione in laboratorio del vaccino-candidato contro il Covid-19 fatto nel Paese.

I tempi di lancio: il 2021

La ricerca scientifica è attiva, dunque. L’Istituto americano “Moderna” dovrebbe iniziare la sperimentazione clinica del vaccino entro la fine di aprile su circa 20-25 volontari sani, verificando se due dosi del vaccino sono sicure e inducono una risposta immunitaria che probabilmente potrebbe proteggere dalle infezioni.

I risultati iniziali del test potrebbero essere disponibili tra luglio e agosto. Mentre un vaccino potrebbe essere in commercio non prima del 2021. L’immunologo Anthony Fauci, a capo del Nih, ha detto che è possibile che la diffusione del coronavirus diminuisca durante i mesi più caldi, ma che poi ritorni il prossimo inverno e diventi un virus stagionale come l’influenza, rendendo utile un vaccino.

Teleclubitalia - notizie ed approfondimenti della cronaca di Napoli e dal resto dell'Italia.