Il bimbo vittima di bullismo accolto allo stadio come un campione

Il bimbo vittima di bullismo accolto allo stadio come un campione

Un ragazzo australiano di nove anni è stato protagonista di un grande evento sportivo alcuni giorni dopo un video pubblicato dalla madre in cui lui diceva di volersi suicidare per essere stato vittima di bullismo.

Il video ha fatto il giro del web ed è stato diffuso in tutto il mondo. Poco dopo è partita una gara di solidarietà per renderlo felice.

La madre di Quaden ha detto che lui ha sempre sognato di essere una star della lega di rugby.

Tante celebrità hanno offerto il loro supporto e da allora centinaia di migliaia di dollari sono stati raccolti nell’ambito di una campagna per inviarlo a Disneyland.

La sorpresa più grande però è stata fatta dalla squadra  All Stars della National Rugby League che  ha invitato Quaden a guidarli per la partita contro l’All Stars Maori sabato sulla Gold Coast.

Il terzino Rabbitoh Latrell Mitchell ha fatto l’invito in un video: “vogliamo solo assicurarci che tu stia bene … ti vogliamo in giro, vogliamo che ci porti fuori nel weekend”.

Tenendo la mano del capitano della squadra Joel Thompson, Quaden li ha portati in campo accompagnati dai ruggiti della folla.



DIVENTA FAN DELLA NOSTRA PAGINA
LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DEL GIORNO

Teleclubitalia - notizie ed approfondimenti della cronaca di Napoli e dal resto dell'Italia.