Marano, confermati i domiciliari per Mauro Bertini e Angelo Simeoli

Marano, confermati i domiciliari per Mauro Bertini e Angelo Simeoli

Marano. Confermati gli arresti domiciliari per Mauro Bertini, ex sindaco di Marano e Angelo Simeoli, imprenditore edile, note come “Bastone”. I due sono finiti nell’inchiesta della DDA di Napoli, sull’area Pip e di altre vicende amministrative del comune di Marano.

I giudici del Riesame, in relazione a Bertini, hanno annullato il capo di imputazione relativo al solo concorso esterno in associazione mafiosa. L’ex sindaco di Marano, in carica dal 1993 al 2006 e poi più volte consigliere di minoranza, è accusato dai fratelli Aniello e Raffaele Cesaro, titolare dell’azienda che si aggiudicò l’appalto per l’area Pip, di aver intascato diverse tangenti. Restano in piedi, dunque, i capi d’accusa relativi alla corruzione aggravata in concorso.

Leggi anche

Marano, terremoto al Comune: arrestati ex sindaco Bertini, imprenditore ed ex dirigente



DIVENTA FAN DELLA NOSTRA PAGINA
LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DEL GIORNO

Tags

Teleclubitalia - notizie ed approfondimenti della cronaca di Napoli e dal resto dell'Italia.