Esorcismi e violenza sessuale, don Michele Barone condannato a 12 anni

Esorcismi e violenza sessuale, don Michele Barone condannato a 12 anni

L’ex sacerdote casertano Michele Barone è stato condannato a 12 anni in primo grado. Il verdetto è stato pronunciato quest’oggi al  tribunale di Santa Maria Capua Vetere. 

L’ex sacerdote Michele Barone condannato a 12 anni di carcere

Per i giudici Michele Barone è colpevole dei maltrattamenti nei confronti della vittima 13enne ma non per gli abusi sessuali ai danni di due ventenni.  Sono colpevoli anche i genitori della minore che sottrassero la piccola, affetta dal disturbo di conversione, alle cure mediche dell’ospedale Bambin Gesù di Roma, per affidarla alle preghiere di liberazione del sacerdote.

La madre è stata condannata a 4 anni; il padre a 4 anni e sei mesi. Entrambi hanno già perduto la responsabilità genitoriale sulla minore che sarà sospesa per nove anni. Assolto, invece, il commissario di polizia Luigi Schettino. 

Per i giudici “i fatti non sussistono”: Schettino non ostacolò il prete dopo il tentativo di denuncia da parte della sorella maggiore della vittima né prese parte ad alcun maltrattamento. Rinviati gli atti in Procura per Schettino e Vito Esposito per una condotta del 2017.

 



DIVENTA FAN DELLA NOSTRA PAGINA
LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DEL GIORNO

Teleclubitalia - notizie ed approfondimenti della cronaca di Napoli e dal resto dell'Italia.