Giugliano. Blitz dei carabinieri: lavoratori sfruttati nei campi, erano tutti “in nero”

Giugliano. Blitz dei carabinieri: lavoratori sfruttati nei campi, erano tutti “in nero”

Contrasto al lavoro sommeso, scatta il blitz dei carabinieri a Napoli e provincia. A Napoli i carabinieri hanno denunciato la titolare di un ristorante di Via Toledo per violazioni in materia di sicurezza sul lavoro. Dei 6 lavoratori controllati 4 erano “in nero”: una di questi era una minore di origini ucraine. I militari hanno multato l’attività per 20.884 euro.

A Pomigliano D’Arco i militari dell’arma hanno sospeso 4 imprese edili per mancata verifica dell’idoneità tecnico professionale delle ditte in subappalto e hanno denunciato e sanzionato i titolari per 46.300 euro.

Giugliano, blitz dei carabinieri

A Giugliano, in località Scarapea, i militari della locale stazione, insieme a quelli del Nucleo Ispettorato del Lavoro di Napoli, dei Carabinieri Forestali della stazione di Licola e del NAS di Napoli, hanno denunciato il titolare di un fondo agricolo perché garantiva lavoro “in nero” a 6 persone.

Tutti extracomunitari, i lavoratori non erano mai stati sottoposti a visita medica né formati in materia di salute e sicurezza. I carabinieri hanno sanzionato l’imprenditore di Crispano per 58.775 euro. 



DIVENTA FAN DELLA NOSTRA PAGINA
LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DEL GIORNO

Teleclubitalia - notizie ed approfondimenti della cronaca di Napoli e dal resto dell'Italia.