Campania, allarme meningite: gravissima una maestra d’asilo

Campania, allarme meningite: gravissima una maestra d’asilo

Nuovo caso di meningite in Campania. Si tratta di un’insegnante di 30 anni. La giovane è stata trasferita all’ospedale Cotugno di Napoli ma le sue condizioni sono gravissime.

Caso di meningite per una maestra

Come riporta il mattino, nella notte tra venerdì e sabato, la 30enne è stata trasportata al nosocomio specializzato in malattie infettive a causa di una meningite, presumibilmente su base batterica.

Non appena la 30enne è stata visitata subito sono emersi tutti i sintomi e così dall’ospedale Rummo di Benevento è stata trasferita in eliambulanza al Cotugno di Napoli.

La profilassi

“Abbiamo 16 bambini – dice Gennaro Volpe, direttore generale dell’Asl al Mattino – che erano stati a stretto contatto con l’insegnante. Di questi, 14 avevano fatto il vaccino per la meningite, mentre gli altri due non lo avevano ancora fatto per motivi di salute. Subito abbiamo contattato le mamme, che sono state avvertite dell’infezione da meningococco, così come i pediatri di base, che saranno a disposizione delle famiglie. Al momento la situazione è sotto controllo, sia perché è già stata messa in atto la profilassi per tutti e 16 i bambini, che per quanto riguarda la copertura vaccinale ottimale. La scuola non resterà chiusa, in quanto la meningite si trasmette per via diretta e quindi le linee guida non prevedono questa misura precauzionale”.

La profilassi, rivolta ai bambini dell‘asilo in cui la donna prestava servizio e al personale dell’istituto, che è entrato in contatto con lei, è stata già avviata. E contestualmente è stata avviata per i sanitari della continuità assistenziale, per quelli del pronto soccorso, per i familiari della 30enne, per il compagno, per il figlio di lui e per tutte le persone con cui ha avuto contatti negli ultimi 7/8 giorni.



DIVENTA FAN DELLA NOSTRA PAGINA
LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DEL GIORNO

Teleclubitalia - notizie ed approfondimenti della cronaca di Napoli e dal resto dell'Italia.