Chi è Raphael Gualazzi? La biografia, la fidanzata, i social e la partecipazione a Sanremo del cantante marchigiano. Cantautore e pianista italiano è uno tra i giovani artisti che è riuscito ad emergere nel panorama musicale internazionale.

Raphael Gualazzi: biografia

Raffaele Gualazzi, meglio conosciuto come Raphael Gualazzi, nasce a Urbino, nelle Marche, l’11 novembre 1981. Figlio d’arte, infatti il papà è Velio Gualazzi, vale a dire colui che fondò gli Anonima Sound insieme con Ivan Graziani.

Raphael dopo aver studiato pianoforte a Pesaro al Conservatorio Rossini, viene avviato all’apprendimento dei più importanti autori classici, ma nel frattempo estende la propria conoscenza musicale anche alla fusion, al blues e al jazz, avendo l’occasione di collaborare con artisti del settore.

I primi lavori

Riuscito a far conoscere le proprie abilità strumentali e vocali, Raphael Gualazzi, pubblica nel 2005 il suo disco d’esordio: “Love outside the window”. Il lavoro è prodotto da Gianni Daldello, che si avvale della distribuzione di Edel. L’album gli permette di attirare l’attenzione della critica, e di farsi conoscere a livello nazionale. In quel momento Raphael inizia a frequentare manifestazioni e rassegne che diventeranno un punto fisso della sua carriera. Tra le molte vi sono Argo Jazz, Fano Jazz, il Java Festival di Giakarta, il Trasimeno Blues, il Bianco Rosso & Blues e il Ravello International Festival.

Nel 2008 Gualazzi pubblica in Francia la compilation “Piano jazz”, su etichetta Wagram Musica. Nello stesso periodo partecipa all’evento “The history & mystery of jazz”, in New Hampshire e nel Vermont. Sul finire dell’estate del 2009 conosce Caterina Caselli, che gli fa firmare un contratto con la Sugar, la sua casa discografica. Il grande successo di pubblico arriva per merito della cover del brano dei Fleetwood Mac “Don’t stop”, e così nell’estate del 2010 Rahael ha l’opportunità di esibirsi, tra l’altro, al Giffoni Film Festival, al Pistoia Blues Festival e all’Heineken Jammin’ Festival.

Raphael Gualazzi: la fidanzata e i social

Difficile entrare nella sfera privata di Raphael, dal momento che il cantante si è sempre mostrato molto riservato e attento a non sbandierare ai quattro venti la sua vita sentimentale. Nel 2014, tuttavia, aveva dichiarato di essere fidanzato, e durante alcune interviste aveva raccontato qualche dettaglio della sua fiamma, senza però rivelarne il nome. Tuttavia, non sappiamo se oggi sia ancora presente una dolce metà nella sua vita.

Sul suo profilo Instagram, che conta 16,8 mila followers, di solito pubblica post e stories riguardanti la sua unica e vera passione, la musica, anche se di lui sappiamo che era un giocatore di pallacanestro (ha smesso quando si è lussato un dito) e che detesta la televisione, tant’è che non ne possiede nemmeno una in casa.

La partecipazione a Sanremo 2020

Il successo di Raphael Gualazzi arriva grazie e soprattutto alla partecipazione nel 2011 a Sanremo con il brano: “Follie d’amore”. In quell’anno infatti il musicista vince nella categoria Giovani del festival. Ritorna sul palco dell’Ariston nel 2013 questa volta nella categoria Big con i brani “Senza ritegno” e “Sai (ci basta un sogno)”. Il primo, scritto, arrangiato e prodotto da lui stesso, il secondo, scritto e prodotto da lui e arrangiato da Vince Mendoza. Nel 2014 Raphael torna a Sanremo, in coppia con The Bloody Beetroots, con la canzone “Liberi o no”, scritta con Sir Bob Cornelius Rifo con cui si classifica secondo.

Anche quest’anno Raphael Gualazzi è tra i concorrenti di Sanremo 2020. A rendere nota la sua partecipazione è stato lo stesso cantante sul suo profilo Instagram. Gualazzi concorrerà nella categoria Big con il brano: “Carioca

Classifica Sanremo

Raphael Gualazzi si è posizionato 11esimo con la sua Carioca nella classifica finale di Sanremo. Conquista il primo posto, vincendo così il Festival, Diodato. Il secondo posto va a Francesco Gabbani ed il terzo al gruppo indie Pinguini Tattici Nucleari. 



continua a leggere su Teleclubitalia.it