Napoli, vomito e febbre: così è morto il piccolo Giovanni. Tre città in lutto

Napoli, vomito e febbre: così è morto il piccolo Giovanni. Tre città in lutto

E’ ancora sotto choc Napoli per la prematura scomparsa di Giovanni Ascione, il bimbo di appena un anno e mezzo morto a seguito di un’insolita febbre lo scorso 8 gennaio. Il bimbo, originario di Ercolano, era ricoverato all’ospedale Santobono di Napoli quando è deceduto.

Giovanni Ascione in ospedale, febbre e diarrea

Il bimbo era in casa con i genitori quando ha cominciato ad accusare alcuni giorni prima del ricovero i sintomi classici di un’influenza: febbre molto alta, dissenteria e vomito. Quando però la situazione si è aggravata, i familiari hanno deciso di trasportarlo in ospedale per accertamenti.

I medici, dopo una prima visita, hanno deciso per il ricovero al Santobono, nosocomio da sempre specializzato nelle malattie infantili. Dopo alcuni giorni, però, la situazione è precipitata e il piccolo è morto per sopraggiunte complicazioni senza che i medici abbiano potuto fare nulla per salvarlo. Resta da capire se il piccolo soffrisse di qualche patologia congenita non diagnosticata in precedenza che abbia potuto aggravare le sue condizioni di salute. Esclusa l’ipotesi della meningite, visto che dal Santobono non sono arrivati comunicati in questo senso.

Il lutto per il bimbo

A Ercolano e Portici, oltre che a Napoli, la notizia si è diffusa rapidamente. Sono centinaia in queste ore i messaggi di cordoglio e vicinanza alla famiglia Ascione di Ercolano, che ha perso il membro più piccolo della famiglia. Giovanni, infatti, aveva, oltre ai genitori, tre sorelline più grandi di lui. Il bimbo era il maschietto tanto atteso e desiderato dalla famiglia.

La fiaccolata a Ercolano e i funerali

Anche il sindaco di Ercolano, Ciro Buonajuto, ha lasciato un pensiero per il piccolo Giovanni: “Ho appena finito di parlare con i familiari del piccolo Giovanni, il bimbo di Ercolano che purtroppo è volato in cielo a seguito di un malore improvviso. Non oso neanche immaginare il dolore dei suoi fratellini, dei genitori e di tutti gli amici e parenti che lo conoscevano. Giovanni aveva appena un anno, ma lascia un vuoto enorme.

So che in tanti stanno chiedendo informazioni sulla data dei funerali. Le esequie si terranno la prossima settimana: appena saranno definiti ora e giorno lo comunicherò immediatamente. So anche che alcuni cittadini fin da ieri stanno organizzando una fiaccolata per ricordare Giovanni. Anche in questo caso, appena possibile vi comunicherò il luogo e l’ora. Per il momento, un abbraccio forte alla famiglia e una preghiera per il piccolo Giovanni volato in cielo troppo presto“.



DIVENTA FAN DELLA NOSTRA PAGINA
LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DEL GIORNO

Teleclubitalia - notizie ed approfondimenti della cronaca di Napoli e dal resto dell'Italia.