Un nuovo murales dello street artisti Jorit a Barra, periferia est di Napoli. L’opera dell’artista è stata realizzata sulla parete esterna di un condominio tra via Chiatamone e Via Velotti all’uscita della Circumvesuviana. Il murales raffigura il volto di Martin Luther King in continuità con la volontà di arricchire le periferie e la lotta degli ultimi. Prima del Murales, si leggeva sulla parete del palazzo una grande scritta: I have a dream, qual’è il tuo sogno?”, parole, poi coperte con la bomboletta spray per realizzare l’opera. Lo stesso Jorit spiega il perché la scelta del soggetto poiché rappresenta una icona di giustizia sociale in una periferia che si sente da sempre abbandonata alle istituzioni.  “Il tema -aggiunge poi l’artista- è il segno di   speranza per il futuro in un quartiere  che, a detta dei residenti, si sente abbandonato a se stesso”. Con questa raffigurazione s’intende dare un segale di speranza, un marchio che identifichi l’area est non più come luogo di degrado, ma sopratutto terra di cultura e riscatto. A finanziare l’opera la Fondazione Banco di Napoli con 29 mila euro e coordinato da Giovanni Saviano della cooperativa “IL TAPPETO DI IQBAL”.  Questa di Barra è solo l’ultima espressione dell’artista, diversi i suoi murales in tutta Napoli: Maradona, Che Guevara, San Gennaro. 



continua a leggere su Teleclubitalia.it