clementino inchiesta

La polizia apre un’inchiesta su Clementino. Il rapper napoletano, che si è esibito la sera di Capodanno in Piazza Diaz a Nocera Inferiore, avrebbe inneggiato all’uso della marijuana, come fa spesso durante i suoi concerti. Da tempo il cantante si è schierato a favore della liberalizzazione delle droghe leggere. A dare la notizia è Il Mattino.

La digos starebbe visionando le immagini del concerto. Non è escluso che per la Questura possano esserci gli estremi per un reato di istigazione all’uomo di stupefacenti. All’inizio ed alla fine ha salutato circa 15mila persone con “guagliù vi benedico in nome della canna”.

Il rapper non si è fermato alla sola benedizione, ma ha anche mostrato un enorme spinello privo di sostanza stupefacente. Dopodiché ha lanciato dal palco delle bustine, contenenti cartine e filtri. “Si tratta – riferiscono fonti del commissariato – di un’indagine per tutelare i tantissimi minorenni presenti ma anche l’amministrazione comunale, ente pubblico, che ha organizzato il concerto”.



continua a leggere su Teleclubitalia.it