fedez sclerosi multipla

“Ho fatto degli esami, ho un rischio sclerosi multipla”. A riferirlo è Fedez a La Confessione, programma televisivo condotto da Peter Gomez in onda sul canale Nove.

Fedez si confessa: “Rischio la sclerosi multipla”

Il Fatto Quotidiano ha riportato in anteprima alcuni estratti dell’intervista.  Fedez spiega nel dettaglio quale tipo di fenomeno sia stato riscontrato nel corso di un controllo medico recente: “Durante una risonanza magnetica mi è stata trovata una cosa chiamata demielinizzazione nella testa, che è una piccola cicatrice bianca. Sono dovuto restare sotto controllo perché, clinicamente, quello che mi hanno riscontrato è una sindrome radiologicamente verificata, ovvero la demielinizzazione è quello che avviene quando hai la sclerosi multipla“.

inlineadv

Quando il conduttore gli chiede quali siano i suoi progetti per il futuro, il rapper sposato con Chiara Ferragni non nasconde un certo disorientamento per quello che gli sta accadendo: “Eh, bella domanda. E’ successo un evento importante, difficile, che mi ha fatto capire le mie priorità”.

Fedez racconta quindi in che modo gestirà il tutto e confessa di aver trovato in questa cosa uno stimolo a guardarsi dentro. “Ti trovano questa cosa e ti dicono: ‘guarda, devi stare sotto controllo’ perché può essere, come no, che si tramuti in sclerosi. Questo è stato per me il motivo per iniziare un percorso per migliorare e per scegliere le mie battaglie”, ha detto il rapper.

Quando andrà in onda l’intervista

La puntata de La Confessione con ospite Fedez andrà in onda su Nove giovedì 5 dicembre, alle 21,25.  Successivamente il programma tornerà in onda nel consueto spazio del venerdì in seconda serata, a partire dal 20 dicembre alle 22:45. Ospiti di Gomez, oltre a Fedez, saranno Maurizio Costanzo, Fabio Volo, Valeria Marini, Bruno Vespa, Simona Ventura, Antonello Venditti, Pier Ferdinando Casini e Paola Barale.

Cos’è la demielinizzazione e i sintomi

La maggior parte delle fibre nervose all’interno e all’esterno del cervello sono avvolte in diversi strati di tessuto composto da un grasso (lipoproteina) chiamato mielina. Questi strati costituiscono la guaina mielinica. Come l’isolamento intorno a un cavo elettrico, la guaina mielinica consente ai segnali nervosi (impulsi elettrici) di essere condotti lungo le fibre nervose in modo veloce e preciso. Quando la guaina mielinica è danneggiata, i nervi non conducono gli impulsi elettrici in modo normale. Se questa è in grado di ripararsi e rigenerarsi da sola, la funzione nervosa può tornare. Tuttavia, se è gravemente danneggiata, la fibra nervosa sottostante può morire.

I sintomi possono essere diversi in relazione alla sede della lesione o delle lesioni nel sistema nervoso centrale. La demielinizzazione è carattarizzata generalmente  da un abbassamento della vista che tende a peggiorare rapidamente e che è accompagnato da dolore ad un occhio, disturbi di sensibilità ad un arto che possono evolvere coinvolgendo l’altro o estendersi al tronco, visione sdoppiata, deficit di sensibilità al volto o vertigini.

Possono presentarsi anche in modo “atipico”, con sintomi come neurite ottica bilaterale, declino cognitivo a rapida progressione, cefalea o fatica isolata. In questi casi risulta necessario prendere in considerazione altre possibili cause. 

related