Chiude il figlio di 3 anni in camera con busta in testa, poi dà fuoco alla casa

Chiude il figlio di 3 anni in camera con busta in testa, poi dà fuoco alla casa

Ha messo un sacchetto di plastica intorno alla testa del figlio, poi lo ha chiuso nella sua camera ed ha dato fuoco alla casa. Così Maricela Magana Ruiz, 47 anni, ha tentato di uccidere il figlio di tre anni.

Chiude il figlio di 3 anni in camera con busta in testa, poi dà fuoco alla casa

Sono stati i vigili del fuoco della città di Santa Paula, intervenuti per domare l’incendio, a scoprire il piccolo chiuso nella sua stanza, fortunatamente ancora vivo. Anche la madre era chiusa nella sua camera con braccia e gambe legate con delle corde.

L’ipotesi più accreditata è che la donna, con possibili problemi di salute mentale, abbia tentato un omicidio – suicidio che fortunatamente non è riuscito. Il sergente Allen Macias della locale stazione di polizia ha spiegato che la dinamica della vicenda non è ancora chiara e si sta indagando per ricostruire l’esatta dinamica.

Il poliziotto ha inoltre spiegato che la richiesta di soccorso al 911 è arrivata domenica sera da un vicino di casa, che ha notato delle fiamme sprigionarsi dall’abitazione della signora Ruiz e del figlio. Entrambi sono stati soccorsi e trasportati all’ospedale per intossicazione da fumo. Le loro condizioni non sono fortunatamente gravi e la donna dovrà difendersi in un’aula di giustizia e spiegare cosa sia accaduto.

 

DIVENTA FAN DELLA NOSTRA PAGINA
LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DEL GIORNO

Teleclubitalia - notizie ed approfondimenti della cronaca di Napoli e dal resto dell'Italia.