Campania, nuova scossa di terremoto nel Sannio: la conferma dell’INGV

Campania, nuova scossa di terremoto nel Sannio: la conferma dell’INGV

Ennesima scossa di lieve entità nel Sannio. Alle 15 e 05 di oggi, 30 novembre, un sisma di magnitudo 1.5 è stato rivelato a Santa Croce del Sannio, in provincia di Benevento, al confine con il Molise. L’evento tellurico ha avuto una profondità di 20 chilometri. A darne conferma gli esperti dell’INGV (Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia).

Il terremoto nel Sannio

I residenti non hanno avvertito la scossa di terremoto, a differenza di quella di ieri delle 21 e 59, che ha allertato molti residenti. L’area del Sannio è interessata in queste settimane da un’intensità attività tellurica che ha allertato i geologi. Per fortuna non si registrano danni a cose o persone. Quattro giorni fa una sequenza sismica con epicentro a Ceppaloni aveva costretto il sindaco di Benevento, Clemente Mastella, a disporre la chiusura degli edifici scolastici.

Scosse intorno al Vesuvio

Sotto osservazione anche la zona del Vesuvio. Un susseguirsi di microscosse di terremoto ha riguardato l’area vesuviana. A darne conferma l’Osservatorio Vesuviano. Diversi eventi sismici di lieve entità si sono succeduti tra le 19.29 fino alle 5.59 di questa mattina. Ci sono state chiamate ai vigili del fuoco ma al momento non risultano danni a cose o persone. Secondo gli esperti si tratta di normale attività tellurica, ma l’attenzione resta sempre alta.

DIVENTA FAN DELLA NOSTRA PAGINA
LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DEL GIORNO

Teleclubitalia - notizie ed approfondimenti della cronaca di Napoli e dal resto dell'Italia.