Torino. Veleno nel biberon del figlioletto appena nato e poi si taglia le vene

Torino. Veleno nel biberon del figlioletto appena nato e poi si taglia le vene

Torino. Tragedia sfiorata in casa, mamma tenta di uccidere il figlioletto di pochi mesi. Una donna di 42 anni ha tentato di uccidere il proprio figlio neonato inserendo dei tranquillanti nel suo biberon e poi ha provato ad uccidersi tagliandosi le vene.

La tragedia, Torino: avvelena il figlio

Sembrava un pomeriggio come gli altri e invece quella che era una scena di famiglia si trasforma in tragedia. I fatti sono accaduti questo pomeriggio di oggi 15 novembre in un appartamento di via Amati 25, quartiere Altessano della zona popolare di Venaria Reale nel torinese. La mamma ha usato delle pillole: le ha infilate nel biberon e poi ha tentato di avvelenare il suo bambino. Successivamente è andata in bagno e si è tagliata le vene con lo scopo di suicidarsi.

I soccorsi

Ad allentare immediatamente i soccorsi è stato il marito della donna. L’uomo, quando è rientrato in casa, si è trovato davanti una scena terribile. Il piccolo agonizzante e la donna in una pozza di sangue. Sul posto sono intervenuti i sanitari del 118 che hanno trasportato la donna e il piccolo in ospedale. Lei all’ospedale di Rivoli, dove è piantonata dalle forze dell’ordine, e il piccolo al Regina Margherita, entrambi tuttavia non sembrano in pericolo di vita. Sul posto stanno intervenendo i carabinieri. I militari della locale Compagnia indagano sulle modalità e sui motivi del gesto. La donna potrebbe rispondere di tentato omicidio.

DIVENTA FAN DELLA NOSTRA PAGINA
LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DEL GIORNO

Tags

Teleclubitalia - notizie ed approfondimenti della cronaca di Napoli e dal resto dell'Italia.