tammaro tavoletta sparito aversa villa literno

Giallo ad Aversa per la scomparsa di un giovane operaio di Villa Literno, Tammaro Tavoletta. L’uomo è sparito nel nulla dopo essere stato dimesso dall’ospedale Moscati di Aversa per una banale ferita alla mano.

Il giallo di Tammaro Tavoletta

Sabato 5 ottobre, Tammaro, operaio edile, arriva al pronto soccorso del nosocomio normanno con un taglio alla mano, probabilmente provocato da un manovra di lavoro,. Alle 20 il personale medico lo dimette dalla struttura di via Gramsci ma da allora di lui si sono perse le tracce. I parenti non lo hanno visto rientrare. Con sé ha documenti e cellulare ma non si è messo in contatto con nessuno. Neanche con i genitori con cui vive a Villa Literno. Si ipotizza un allontanamento volontario ma molti i quesiti che restano aperti. Perché non ha dato notizie di sé per tranquillizzare i genitori? Dov’è andato? E con chi?

La descrizione

I parenti hanno fornito una descrizione dell’uomo. Alto 1,82, con capelli e occhi castani, al momento della scomparsa indossava un giubbino blu, maglietta rossa a maniche corte, jeans e scarpe da ginnastica bianche. Ha un topolino tatuato sulla gamba e un altro tatuaggio sulla spalla. Del suo caso si è interessata anche la trasmissione di Rai Tre “Chi l’ha visto?”.



continua a leggere su Teleclubitalia.it