Mantova, all’ospedale con forti dolori: muore in strada dopo essere stato dimesso

Mantova, all’ospedale con forti dolori: muore in strada dopo essere stato dimesso

Probabile caso di malasanità a Mantova. Un uomo sarebbe morto subito dopo essere stato dimesso. Il decesso sarebbe avvenuto proprio all’esterno del nosocomio, all’uscita del pronto soccorso.

Le fitte al petto

A darne notizia è la Voce di Mantova. La vittima, residente in provincia, si sarebbe presentata al pronto soccorso dell’ospedale Carlo Poma. Nella notte tra domenica e lunedì aveva accusato forti dolori al torace e aveva deciso di recarsi al pronto soccorso per accertamenti.

Mantova, morto dopo essere stato dimesso

Qui i medici lo avrebbero visitato e lo avrebbero dimesso dopo una serie di controlli. Una volta uscito dalla struttura, però, l’uomo, 68 anni, si sarebbe accasciato a terra a pochi metri dall’ingresso e sarebbe morto. Sul posto sono giunti prima i sanitari del 118, che hanno provato a rianimarlo prima di constatarne il decesso. Successivamente gli agenti della Polizia di Stato. Il magistrato di turno ha avviato le indagini del caso. Non si esclude che possa disporre un esame autoptico per ricostruire le cause della morte e accertare eventuali responsabilità.

Foto: archivio

 

TUTTE LE NOTIZIE DEL GIORNO

SEGUI LA NOSTRA PAGINA FACEBOOK

Teleclubitalia - notizie ed approfondimenti della cronaca di Napoli e dal resto dell'Italia.