Non pagano le birre e picchiano la barista, rissa in noto bar dell’agro aversano: fermati due 18enni

Non pagano le birre e picchiano la barista, rissa in noto bar dell’agro aversano: fermati due 18enni

Nella mattinata di oggi i militari della sezione radiomobile di Casal di Principe, agli ordini del capitano Luca Iannotti, hanno identificato e poi denunciato a piede libero A. e V. D., gemelli di 18 anni, di Casal di Principe. Come riporta il quotidiano EDIZIONE CASERTA, la notte prima i due avevano aggredito la 55enne barista del Gran Caffè Vesuvio di corso Umberto a San Cipriano d’Aversa. La dipendente del rinomato bar ha dichiarato di essere stata raggiunta da pugni e spinte e di essere stata minacciata dai due ragazzi che volevano lasciare il locale senza corrispondere quanto dovuto.

I due, secondo quanto ricostruito dall’Arma, hanno picchiato la vittima proprio dopo il suo rifiuto di consumare birra senza pagare. Nell’aggressione la donna è stata ferita in vari punti: i due fratelli l’hanno infatti colpita alla spalla, alla testa e al sopracciglio assestando alcuni pugni. La 55enne straniera è stata trasportata al pronto soccorso del Moscati di Aversa dove le sono state diagnostate lesioni giudicate guaribili in sei giorni. Questa mattina i carabinieri hanno bussato a casa dei due e provveduto a denunciarli alla Procura di Napoli Nord per l’ipotesi di reato di estorsione.

 

TUTTE LE NOTIZIE DEL GIORNO 

SEGUI LA NOSTRA PAGINA FACEBOOK

Teleclubitalia - notizie ed approfondimenti della cronaca di Napoli e dal resto dell'Italia.