Torre Annunziata, lite per una partita di calcetto: bimbo di 10 anni accoltella l’amichetto

Torre Annunziata, lite per una partita di calcetto: bimbo di 10 anni accoltella l’amichetto

Torre Annunziata. Poteva finire in tragedia la lite tra due ragazzini, 14 e 10 anni, per una banale partita di calcetto. Come racconta il sito FANPAGE.IT, un ragazzino di 14 anni è finito in ospedale con una coltellata all’inguine sferrata da un amichetto di appena 10 anni. Il motivo?  Una discussione nata intorno a una partita di calcio in strada. Tra chi voleva continuare a giocare, chi voleva smettere, e chi se la stava prendendo con gli altri e voleva bucare il pallone.

I carabinieri sono arrivati all’ospedale di Boscoreale dopo la segnalazione dei medici. Il giovane, medicato al Pronto Soccorso, è stato successivamente dimesso con prognosi di dieci giorni; la lama non è penetrata in profondità e non ha causato lesioni pericolose. Secondo la ricostruzione dei militari dell’arma, la violenza sarebbe avvenuta in in via Grazie, traversa di via Roma a Torre Annunziata.

Per il bambino di 10 anni, che è ancora in età non imputabile, non è partita nessuna denuncia: è stato segnalato al Tribunale dei Minori di Napoli. Ulteriori indagini sono in corso per capire da dove sia arrivato il coltello, se il ragazzino l’avesse portato con sè da casa e per appurare le responsabilità dei genitori.

 

TUTTE LE NOTIZIE DEL GIORNO 

SEGUI LA NOSTRA PAGINA FACEBOOK

 

Teleclubitalia - notizie ed approfondimenti della cronaca di Napoli e dal resto dell'Italia.