Milano, non ha contante nella cassa. Il rapinatore la violenta

Milano, non ha contante nella cassa. Il rapinatore la violenta

Donna violentata da un rapinatore. I fatti risalgono alla serata di ieri a Milano, quando nel centro messaggi di una 43enne cinese ha fatto irruzione un uomo con l’intento di mettere a segno una rapina ma fallito il tentativo ha pensato di abusare della donna.

Il rapinatore, come riportato da Fanpage, entrato nell’esercizio commerciale, ha intimato alla donna di consegnargli l’incasso di giornata: quando la 43enne si è rifiutata di soddisfare la sua richiesta, dicendogli di non avere denaro contante nel registratore di cassa, l’uomo l’ha afferrata per il collo e spinta all’interno di un camerino.

Qui, l’ha obbligata a masturbarsi di fronte a lui: la donna ha però urlato, facendo spaventare il rapinatore, che è fuggito dal negozio, facendo perdere le proprie tracce. Sul luogo dell’aggressione sessuale sono intervenuti gli agenti della Polizia di Stato del commissariato Sempione, che hanno svolto tutti i rilievi del caso e hanno avviato le indagini per cercare di assicurare alla giustizia il criminale, descritto dalla vittima come un uomo africano intorno ai 35 anni di età.

Sul posto sono arrivati anche i soccorritori del 118, che hanno visitato la donna per accertarsi delle sue condizioni di salute: grande spavento, ma per fortuna nessuna conseguenza fisica.

 

 

 

 

Teleclubitalia - notizie ed approfondimenti della cronaca di Napoli e dal resto dell'Italia.