Pastiere, uova e cozze “fuorilegge”: sequestri dei Nas a Napoli, Frattamaggiore, Pozzuoli, Nola

Pastiere, uova e cozze “fuorilegge”: sequestri dei Nas a Napoli, Frattamaggiore, Pozzuoli, Nola

Controlli dei Nas in vista della Pasqua. I Carabinieri del NAS di Napoli, hanno eseguito numerosi controlli, sotto il profilo della sicurezza alimentare e nelle strutture turistico/ricettive, posti in essere nell’ambito della campagna nazionale “Pasqua Sicura”. A San Giuseppe Vesuviano alla via Diaz, in conseguenza di accertamenti precedentemente svolti, in occasione di un’ispezione igienico-sanitaria ad opera di militari del NAS di Napoli, il competente SUAP comunale ha disposto l’immediato divieto di prosecuzione dell’attivita’ e la chiusura di un esercizio di ristorazione etnica, ivi operante, con la conseguente decadenza dei titoli autorizzativi, in forza dei quali la stessa veniva esercitata

A Napoli in via Gianturco al termine di un servizio teso a verificare il rispetto di disposizioni imposte per ragioni di sanità e connesse con pregressa verifica igienico sanitaria presso un supermercato cinese, i militari operanti hanno segnalato il gestore per non aver ottemperato all’ordine impartito di sospendere l’attivita’, sotto il profilo amministrativo, continuando ad esercitarla.

A Cimitile, in via Roma il NAS di Napoli ha eseguito un’ispezione igienico-sanitaria presso un punto vendita di un panificio, a conclusione della quale hanno proceduto al sequestro amministrativo di 60 kg. circa di prodotti di panetteria/gastronomia e dolciari, tra cui pane e panini, contorni di vegetali cotti e conditi, nonche’, dolci tipici delle festivita’ pasquali – pastiere e colombe farcite – esposti in vendita e privi di qualsivoglia indicazione utile a garantirne la rintracciabilita’ alimentare prevista dalla normativa comunitaria.

A Frattamaggiore alla via Lupoli, presso una locale pescheria nel corso di una verifica igienico sanitaria i militari hanno effettuato un sequestro amministrativo di: – kg 78 di prodotti ittici; – litri 16 di preparato casalingo composto da peperoncino e olio, tutti privi di documentazione attestante la loro rintracciabilità alimentare.

A Pozzuoli i Carabinieri del NAS di Napoli, in via Lago d’Averno, presso un ristorante, hanno eseguito una verifica igienico sanitaria procedendo a: – impartire prescrizioni inerenti alle non conformita’ rilevate all’interno dei locali dell’attivita’; – sequestro amministrativo di kg 50 di prodotti ittici privi di documentazione attestante la loro rintracciabilità alimentare;

A Capri, il NAS ha effettuato una verifica igienico sanitaria a carico di un’attività di somministrazione/ristorante operante in seno ad una nota struttura alberghiera a conclusione della quale hanno proceduto al sequestro amministrativo di kg. 190,00 circa di alimenti vari (dolciari, frutta, verdura, pane) privi di qualsivoglia indicazione utile a garantirne la rintracciabilita’ alimentare.

A conclusione di una verifica igienico sanitaria condotta presso un complesso sportivo sito in Massa Lubrense ed in conseguenza dell’attività istruttoria svolta sulla copiosa documentazione acquisita, i Carabinieri del NAS di Napoli hanno rilevato: – violazioni in materia prevenzione incendi e sicurezza sui luoghi di lavoro; – carenze strutturali ed organizzative, in forza delle quali, e su richiesta del NAS l’autorita’ sanitaria competente ha disposto la sospensione immediata del citato centro sportivo composto da attivita’ natatoria e palestra.

A Nola alla via San Paolo Belsito presso un bar pasticceria c’è stato il sequestro amministrativo di kg. 25 circa di prodotti dolciari tipici delle festività pasquali per mancanza di tracciabilità/rintracciabilità.

Teleclubitalia - notizie ed approfondimenti della cronaca di Napoli e dal resto dell'Italia.