ponticelli ferito katana rivale amore

Sorprende la sua ex con un altro a Ponticelli. In preda alla gelosia, afferra un katana giapponese e tenta di uccidere il rivale in amore lasciandolo a terra in una pozza di sangue. Ieri pomeriggio gli agenti della Polizia di Stato del Commissariato di Ponticelli hanno sottoposto a fermo di polizia giudiziaria, E.G., 34enne, napoletano, poiché gravemente indiziato del reato di tentato omicidio aggravato dall’uso delle armi.

Il 5 gennaio gli agenti del Commissariato di Ponticelli sono intervenuti in via Masseria Pepe, dove si è accertato che un quarantaduenne era stato colpito da un fendente all’addome ed era esanime per terra, sanguinante. L’uomo è stato trasportato in gravi condizioni e sottoposto ad un delicato intervento chirurgico presso un ospedale cittadino. Immediatamente sono scattate le indagini.

I poliziotti sono riusciti ad individuare e a bloccare il 34enne presso l’abitazione di un amico. Gli agenti hanno accertato che la causa dell’aggressione sarebbe consistita in motivi di  gelosia. Infatti la vittima 42enne, al momento dell’aggressione, era in compagnia della ex-convivente dell’arrestato.

Il 34enne, in compagnia di un complice, ha sorpreso la sua ex con un altro: accecato da un raptus di gelosia, si è scagliato armato di un katana giapponese contro il rivale in amore. La vittima è stata ferita all’addome, mentre il complice lo colpiva ripetutamente con una mazza da baseball. La ex-convivente più volte ha denunciato per atti persecutori l’ex convivente, che non si è mai arreso alla fine della relazione. E.G. è stato condotto presso la Casa Circondariale di Poggioreale.

continua a leggere su Teleclubitalia.it