Bimba di 9 anni mangia biscotto “sbagliato” e muore davanti agli occhi della mamma

Bimba di 9 anni mangia biscotto “sbagliato” e muore davanti agli occhi della mamma

Australia. Una bambina di nove anni, Isabel Marrero, è morta a causa di una grave reazione allergica dopo aver mangiato un biscotto, il cui ingrediente si è rivelato fatale.

Il dramma si è verificato per colpa di una banale disattenzione della madre della piccola. La signora, infatti, ha accidentalmente preso dallo scaffale un pacchetto di biscotti che assomigliava tantissimo a quelli con scaglie di cioccolato, tanto amati da sua figlia. Purtroppo, però, la donna non si è accorta che in quella scatola non erano presenti i dolcetti che Isabel adorava, ma vi era un altro prodotto letale per la piccola.

La ricostruzione. Dopo aver addentato il biscottino, la bimba si è sentita subito male e, nonostante gli immediati soccorsi, è deceduta. La mamma, disperata per l’improvvisa dipartita della piccola, ha lanciato un appello a tutti i genitori affinché drammi come quello che ha vissuto in prima persona in futuro non si ripetano più: “Per favore, vi prego, leggete bene ogni volta che acquistate un prodotto, anche se lo hai comprato per cinque anni”.

La tragedia, però, ha scosso anche la Cadbury, l’azienda produttrice del biscotto in questione, che si è detta “col cuore spezzato” per quanto accaduto. I vertici hanno promesso di cambiare la confezione per rendere ben chiare le differenze tra i vari prodotti commercializzati. Per motivi tecnici, dunque, i nuovi prodotti non potranno essere presenti sugli scaffali di negozi e supermercati del Paese fino al prossimo anno.

Teleclubitalia - notizie ed approfondimenti della cronaca di Napoli e dal resto dell'Italia.