Cinquanta euro per poter riavere il cellulare. Questa la cifra chiesta da due malviventi, Giuseppe Fiorillo classe ’80 e Aldo Martucci classe ’78, entrambi residenti a San Prisco, a una giovane casertana in cambio del telefono.

I carabinieri della Stazione di  Casagiove (CE), a Caserta, hanno proceduto all’arresto dei banditi per il reato di estorsione.I due hanno contattato la ragazza offrendosi, quali intermediari, di fargli recuperare in cambio di una somma irrisoria, il telefono cellulare che le era stato sottratto il giorno prima all’interno del bar in cui lavora. Fiorillo e Martucci sono stati fermati dai militari dell’Arma subito dopo essersi fatti consegnare dalla vittima una banconota da euro 50,00.  Gli stessi sono stati sottoposti agli arresti domiciliari in attesa di essere giudicati con rito direttissimo.

continua a leggere su Teleclubitalia.it