daniele caputo morto afragola

Si chiamava Daniele Caputo, 44 anni, l’uomo tragicamente morto all’ospedale Ruggi di Salerno. Lo scorso 27 luglio il 44enne di Afragola era a un matrimonio di famiglia, insieme alla moglie e ai figli, in un noto ristorante di Boscotrecase, ai piedi del Vesuvio, quando ha improvvisato accusato un dolore alla testa.

Preoccupato per il suo stato di salute, ha chiesto di essere accompagnato al nosocomio salernitano per un controllo. Ricoverato, dopo poche ore sarebbe deceduto gettando l’intera famiglia nello sconforto. Le circostanze del decesso però sono poco chiare e proprio per questo i parenti del defunto hanno deciso di sporgere denuncia. La Procura di Salerno ha avviato le indagini e ha disposto l’autopsia per fare luce sulle cause della morte. L’ipotesi più probabile è che si sia trattato di un’ischemia o un’aneurisma cerebrale ma è da capire se ci siano state responsabilità o negligenze da parte del personale sanitario quando l’uomo è stato portato al pronto soccorso.

inlineadv

Intanto la notizia della morte di Daniele ha fatto rapidamente il giro della città di Afragola, che è sotto choc per quanto accaduto. Daniele lascia moglie e figli. Lavorava come pavimentista nella zona e dedicava la sua vita al lavoro e alla famiglia. Ricordato da tutti per la sua bontà e la sua simpatia, lascia un vuoto enorme in tutti quelli che lo hanno conosciuto.

related