Choc a Casagiove, a pochi chilometri da Caserta. Un boa reale di 5 metri infatti, insieme a numerose tartarughe di acqua dolce, è stato rinvenuto in un’officina meccanica dalla Polizia Stradale. Quindi è scattato il sequestro dell’attività per la mancanza della documentazione necessaria.

Inoltre il proprietario aveva omesso di comunicare la variazione della sede. Nel corso del sopralluogo, gli agenti sono stati attratti da un cattivo odore molto forte, ed hanno quindi scoperto 4 cani tenuti in una gabbia in condizioni pietose; un rettilario con un pitone reale albino di quasi 5 metri e numerose tartarughe di acqua dolce, tenute al buio e con aerazione insufficiente.

Sul posto sono così intervenuti i sanitari dell’ASL del servizio veterinario che hanno accertato la mancata segnalazione dei cani e le condizioni pessime in cui erano tenuti. Per il pitone si è reso invece necessario l’intervento dei Carabinieri Forestali servizio CITES di Napoli. Per tutti gli animali è stata disposta la custodia giudiziale.

 



continua a leggere su Teleclubitalia.it