Ucciso sotto casa del boss, il nipote di Lo Russo si consegna in carcere

Ucciso sotto casa del boss, il nipote di Lo Russo si consegna in carcere

Napoli. Si è consegnato al carcere di Secondigliano e si è fatto arrestare. Domenico Cerasuolo, 23enne detto “Nico, era ricercato perchè accusato di essere stato il “basista” dell’agguato mortale a Pasquale Izzi. Cerasuolo è il nipote di Anna Serino, moglie del capoclan Carlo Lo Russo.

La vittima fu uccisa il 29 marzo scorso in via Janfolla nell’area nord di Napoli. Stava ritornado nel carcere di Avellino dopo un permesso premio per la festività pasquali e fu crivellato di colpi. Il 15 aprile scorso la Polizia arrestò già il boss e sua moglie, oltre a Luigi Cutarelli (accusato di essere l’esecutore materiale dell’omicidio) ed il presunto complice Mariano Torre. Con l’arresto di Cerasuolo gli inquirenti hanno dunque chiuso il cerchio.