Banda dei cavalli di ritorno: 43 arresti tra Scampia, Melito, Giugliano, Sant’Antimo e Afragola

Banda dei cavalli di ritorno: 43 arresti tra Scampia, Melito, Giugliano, Sant’Antimo e Afragola

Smantellata dai Carabinieri organizzazione dedita alla commissione di furti, rapine ed estorsioni con la cosidetta tecnica del “cavallo di ritorno”. Scoperta una holding criminale con base operativa a Scampia, il cui capo gestiva il mercato illegale delle autovetture di tutta l’area nord di Napoli e provincia, per un giro di affari ammontante a circa 2 milioni di euro.

Gli arresti. Nel corso delle prime ore di questa mattina, i Carabinieri del Comando Provinciale di Napoli e segnatamente della Compagnia CC di Napoli Stella, supportati, in fase esecutiva, dalle limitrofe Compagnie dei Carabinieri, dai militari della C.I.O. e della Compagnia Speciale del 10° Rgt “Campania” e dal 7° NEC di Pontecagnano, hanno dato esecuzione, a Napoli, Afragola, Melito di Napoli, Grumo Nevano, Giugliano, Sant’Antimo e Casavatore, ad un’ordinanza di custodia cautelare, emessa dal G.I.P. del Tribunale di Napoli, su richiesta di questa Procura, Sezione Settima, nei confronti di 43 persone, indagate a vario titolo per i delitti di associazione per delinquere, furto, rapina, ricettazione, riciclaggio di veicoli a motore ed estorsione.

In particolare, 19 indagati sono stati sottoposti alla custodia in carcere, 10 sono stati sottoposti agli arresti domiciliari, di cui 6 con il cd. “braccialetto elettronico”, 14 sono stati sottoposti al divieto di dimora nella regione Campania. Altre 4 persone, destinatarie del provvedimento cautelare, sono attivamente ricercate. Nel medesimo contesto sono stati notificati gli avvisi di conclusione delle indagini preliminari non solo ai predetti indagati ma anche ad ulteriori 21 persone, per le quali si é proceduto a piede libero, in quanto ritenute responsabili, a vario titolo, di concorso nei reati fine dell’associazione.

L’operazione, convenzionalmente denominata “FEBBRE DA CAVALLO”, prende le mosse da una complessa attività d’indagine – iniziata nel mese di aprile 2016, coordinata dalla Settima Sezione di questa Procura della Repubblica ed espletata soprattutto tramite appostamenti e pedinamenti degli indagati, riprese video, intercettazioni telefoniche ed ambientali – che ha consentito, grazie alle capacità ed all’impegno degli investigatori, di raccogliere molteplici e consistenti elementi di accusa nei confronti delle persone indagate.

Le indagini hanno consentito di individuare una vera e propria “holding criminale”, con base operativa in Scampia, luogo di residenza del capo di detta organizzazione malavitosa, ove il medesimo era detenuto agli arresti domiciliari per altra vicenda estorsiva e gestiva il business del mercato nero di tutta l’Area Nord di Napoli e Provincia dei veicoli a motore di provenienza delittuosa. Le investigazioni, infatti, hanno permesso di accertare che l’associazione per delinquere era finalizzata alla commissione seriale di furti, rapine, ricettazioni, riciclaggi ed estorsioni di motoveicoli, camion ed autoveicoli.

Il sequestro. È così emersa l’esistenza di una vera e propria “azienda concessionaria plurimarche” che produceva un fatturato illecito di svariate centinaia di migliaia di euro, atteso l’elevato numero di veicoli trattati dagli indagati. Sono stati accertati numerosi casi di estorsioni commesse con la tecnica del cd. “cavallo di ritorno”; le vittime, molte delle quali indagate per favoreggiamento personale, una volta individuato il “referente” di zona, pagavano le somme di danaro richieste, pur di rientrare in possesso dei loro beni. Nel corso delle indagini i militari della Stazione dei Carabinieri. Quartiere 167 hanno rinvenuto circa 50 autovetture e motocicli provento di delitto (furto e/o rapina), restituendoli alle persone offese (per la maggior parte anziani, donne e giovanissimi). Complessivamente sono state accertate oltre cento fattispecie di reato.

ARRESTI IN CARCERE

CERRONE Carmine, nato a Napoli il 29.07.1972 detto “O Pezzot” residente a Scampia,

AVOLIO Luigi, nato a Napoli il 12.05.1989 detto “Ginetto” residente a Scampia,

CERRONE Anna, nata a Napoli·il30.07.1974 detta “Annarella” residente a Scampia,

CERRONE Giuseppe, nato a Napoli il 06.12.1995 detto “O Pzzottiel” residente a Scampia,

DE LUCA Massimo, nato a Napoli il 03.06.1978 e residente a Miano;

DI DOMENICO Cosimo, nato a Napoli il 24.10.1970 detto “Polpettone”, residente a Melito di Napoli;

MINGACCI Salvatore, nato a Napoli il 04.10.1958, residente a Scampia;

PESACANE Salvatore, nato a Napoli 1’11.10.1972, residente a Melito di Napoli;

PISCOPO Raffaele, nato a Napoli il13.10.1985, residente a Arzano;

REALE Antonio, nato a Napoli 1’08.05.1974 detto “Totor Mellon” residente a Miano;

SPINELLI Maurizio, nato a Napoli il 04.09.1969 detto “Ozi” residente a Miano,

AZZARO Giovanni, nato a Napoli il 15.04.1969, residente a Melito di Napoli;

AMURA Giovanni, nato a Napoli il 12.07:1976 detto “o Cecato”, residente ad Afragola;

ANGRISANO Angelo, nato a Napoli il 08.11.1965 e residente a Scampia;

BOCCHETTI Ciro, nato a Napoli il 01.02.1983, residente a Piscinola;

CAIAZZO Raffaele, nato a Napoli il 14.01.1953 detto “Capozzella” residente a Scampia;

CATURANO Antonio, nato a Nàpo1i il 21.10.1973 residente a Scampia;

CIOFFI Luigi, nato a Napoli il 07.11.1985

DI MAlO Attilio, nato a Napoli il 27.11.1984, residente a Piscinola;

SALIERNO Gennaro, nato a Napoli il 26.06.1978, residente a Afragola;

SICHENZ Raffaele, nato a Napoli i_l10.01.1972, residente a Casavatore;

ARRESTI DOMICILIARI CON BRACCIALETTO ELETTRONICO

ALFANO Giuseppe, nato e residente a Casavatore il 22.09.1965;

DE BIASE Raffaele, nato a Napoli il 10.05.1981;

ERRICHELLI Raffaele, nato a Napoli il 25.03.1973 alias “O cinese” residente a Miano;

FATTORE Eduardo, nato a Napoli il 17.05.1989, residente a San Pietro a P.

IAQUINO Ferdinando, nato a Acerra il 22.04.1980 detto “Nù nù”, residente ad Afragola;

SANZARI Francesco, nato a Napoli il 25.10.1983,residente a San Pietro e P.

VETTOSI Giuseppe, nato a Napoli il 03.04.1978 e residente a Scampia.

ARRESTI DOMICILIARI

DI MAlO Luigi, nato a Napoli 15.01.1989, residente a Giugliano in Campania;

MARINO Vincenzo, nato a Napoli il 04.07.1968 residente a Scampia;

PETRILLO Danilo, nato a Napoli il 29.08.1992 TITO Ferdinando, nato a Villaricca il 06.08.1979,residente a Mugnano di Napoli;

DIVIETO DI DIMORA

D’AMBRA Vincenzo, nato a Afragola il 27.04.1971 residente a Afragola;

DE BIASE Vincenzo, nato a Napoli il 29.02.1984 residente a Scampia;

ELIA Aldo, nato a Napoli il 05.01.1957, residente a Grumo Nevano;

ESPOSITO Francesco, nato a Napoli l’ 01.04.1991, residente a Afragola;

FERRARA Antonio, nato a Napoli il 14.03.1981

FERRERI Gennaro, nato a Napoli il 28.1 0.1974 alias “Cap e retin” residente a San Pietro e P.

IANNACCONE Nicola, nato a Napoli 1’08.01.1982 detto “O chiatt – Pasticcere ” residente a Scampia;

LAEZZA Alessandro, nato a Napoli il 26.05.1977, residente a Afragola;

LATTANZI Gianrico, nato a Napoli il 26.06.1982 residente a Capodimonte;

LAURATO Antonio, nato a Napoli il 14.04.1991 residente a Scampia;

MARINO Luisa, nata a Napoli il 15.09.1973 detta “Ciù ciù”, residente a Casoria;

SANGES Salvatore, nato a Napoli il 08.09.1989 residente a Scampia;

SANSONE Cristoforo, nato a Napoli il 05.11.1977 residente a Capodimonte;

TELESE Giuseppe, nato a Napoli il 20.08.1983 residente a Scampia;

VITALE Giovanni, nato a Napoli l’ 11.02.1979 residente a Scampia.