Scafati, studentessa violentata in pieno giorno da un 16enne

Scafati, studentessa violentata in pieno giorno da un 16enne

Violentata sessualmente in pieno giorno da uno sconosciuto di 16 anni di origine rumena che era in compagnia di altri due amici. E’ quanto sucesso a Scafati, in piazza Vittorio Veneto.

La vittima è una 23enne del posto, studentessa, costretta a subire palpeggiamenti insistenti sul sedere e nelle parti intime, in mezzo alle gambe. Per evitare il peggio, la ragazza ha sferrato un calcio all’aggressore ed è riuscita a scappare. Senza perdersi d’animo, è poi corsa al commissarriato per denunciare l’episodio all’autorità giudiziaria.

I Carabinieri di Scafati hanno subito avviato le indagini e in meno di un’ora hanno identificato il 16enne: si tratta di un rumeno di bassa statura che ha consumato le violenze mentre era in compagnia di altri due rumeni. La studentessa, braccata, ha iniziato ad urlare, ha cercato di divincolarsi, colpendo quello sconosciuto prima con i pugni e poi con un calcio. «Sei solo una puttana» le avrebbe detto l’aggressore, prima di andare via insieme ai suoi amici.