Santa Maria la Fossa, dopo un rogo scoperti rifiuti interrati: ecco cosa è stato trovato

Santa Maria la Fossa, dopo un rogo scoperti rifiuti interrati: ecco cosa è stato trovato

I militari del N.O.E. di Caserta unitamente al Comando Stazione CC. di Grazzanise, con l’ausilio di personale tecnico dell’ARPAC Dipartimento di Caserta e dei W.F. del Comando Provinciale di Caserta, sotto la direzione della Procura della Repubblica di Santa Maria C.V., hanno proceduto ad eseguire un’attività di scavo nell’agro del comune di Santa Maria la Fossa, già oggetto di sequestro da parte della Polizia locale.

L’attività di scavo si è resa necessaria al fine di verificare la presenza di rifiuti interrati, vista la formazione spontanea di “fumarole” a seguito di un incendio di sterpaglie domato nei giorni precedenti e successivi campionamento eseguiti dall’ARPA Campania, avevano evidenziato la presenza oltre i limiti consentiti, di Composti Organici Volatili del tipo Benzene.

Gli scavi hanno permesso di portare alla luce un ingente quantitativo di rifiuti speciali, derivanti dall’attività di produzione nel settore calzaturiero e della raccolta degli abiti usati. Gli accertamenti, diretti a ricostruire i quantitativi di rifiuti interrati, la qualità e l’origine nonché individuare gli autori sono tuttora in corso.