Rapinano uno smartphone e 8 euro a due minorenni, acciuffati dalla Polizia dopo una fuga

Rapinano uno smartphone e 8 euro a due minorenni, acciuffati dalla Polizia dopo una fuga

Napoli. Ieri pomeriggio, gli agenti della Polizia di Stato dell’Ufficio Prevenzione Generale hanno fermato il 32enne pregiudicato di Gricignano di Aversa Luigi Pesce ed il 27enne di Casavatore Ottavio Silvestro in quanto ritenuti gravemente indiziati di una rapina ai danni di due minori.

 

Alle 8.00 circa i due ragazzi, tra l’altro cugini,  erano appena arrivati a Piazza Garibaldi e stavano per dirigersi verso la loro scuola quando con una scusa sono stati avvicinati dai due rapinatori. Pesce e Silvestro li hanno quindi costretti sotto minaccia a dirigersi verso un vicoletto e dopo aver loro fatto intendere di essere armati, si sono fatti consegnare gli smartphone, 3 euro da uno e 5 da un altro.

 

Uno dei due minori è scappato a casa, l’altro è andato ugualmente a scuola. Poco dopo i due rapinatori sono casualmente incappati in un controllo di una pattuglia dell’esercito e temendo di essere stati scoperti hanno provato a fuggire. I militari li hanno però inseguiti e bloccati. Uno dei due ha provato a liberarsi di un cellulare ma è stato visto ed il telefono recuperato. Sul posto in pochi attimi sono arrivati i poliziotti che dopo aver identificato i due li hanno sottoposti ad una perquisizione personale.

 

L’altro telefono in possesso dei rapinatori ha però iniziato a squillare ed al poliziotto che ha risposto, ha parlato il padre del minore che era scappato a casa. L’uomo ha riferito quanto raccontatogli dal figlio circa la rapina poco prima subita.

 

I due sospetti rapinatori sono stati pertanto condotti in ufficio e dopo i primi riscontri sono stati subito sottoposti a fermo di polizia giudiziaria e portati alla Casa Circondariale di Napoli – Poggioreale.