Omicidio Ciro Esposito, condannato a 26 anni “Gastone” De Santis

Omicidio Ciro Esposito, condannato a 26 anni “Gastone” De Santis

Roma. Arriva la condanna della Corte d’Assise di Roma per Daniele De Santis, detto “Gastone”, reo confesso dell’omicidio di Ciro Esposito, il tifoso napoletano morto dopo 53 giorni di agonia in ospedale a seguito delle ferite riportate. I fatti risalgono al 3 maggio del 2014, quando Esposito fu raggiunto da alcuni colpi d’arma da fuoco durante il pre-partita della finale di Coppia Italia Napoli-Fiorentina.

Il pm aveva chiesto l’ergastolo. Accolta quindi soltanto in parte la richiesta della pubblica accusa. Protestano in aula i parenti del giovane di Scampia: “Ventisei anni di carcere sono pochi, devi marcire in galera”. In aula era presente anche Antonella Leardi, madre di Esposito.

Condanna anche per i due tifosi napoletani coinvolti negli scontri di viale Tor di Quinto. Gennaro Fioretti ed Alfonso Esposito. Condanna ad otto mesi (pena sospesa) per lesioni.