Novità sul caso dei preti gay e chat erotiche: dossier sui minorenni

Novità sul caso dei preti gay e chat erotiche: dossier sui minorenni

Novità sul caso dei preti e incontri hard: il fascicolo, come riporta Il Mattino, si arricchisce del dossier consegnato ieri alla Procura da Don Alessandro Grimaldi, referente campano dell’associazione “Mater” , la onlus fondata Ferdinando Di Noto che si occupa prevalentemente di lotta alla pedofilia e tutela dell’infanzia.

Atti secretati, inchiesta che in questa fase mira ad andare oltre notizie di stampa per raccogliere le testimonianze, indizi ed altri elementi utili per capire se dietro gli incontri a luci rosse e le chat che vedono protagonisti i sacerdoti si nascondono altri scenari.

Il Mattino raccoglie anche alcune testimonianze, tra queste quella di Paolo, uomo di ventotto anni che racconta i suoi incontri con un sacerdote della parrocchia di Santa Maria degli Angeli e l’associazione Mater raccoglie indiscrezioni su altri fatti.

Al momento il fascicolo non presenta indicazioni su ipotesi di reato né tantomeno indagati. Se gli incontri dovessero risultare tra persone adulte e consenzienti non possono ravvisarsi comportamenti contrari alla legge e penalmente rilevanti.

Tuttavia, nel caso in cui si scoprissero indizi su un possibile giro di prostituzione maschile utilizzato dai sacerdoti o sul coinvolgimento di minori, lo scenario cambierebbe e l’inchiesta prenderebbe una piega differente.