Nel club facevano prostituire anche le mogli, blitz al “Libidos”

Nel club facevano prostituire anche le mogli, blitz al “Libidos”

Una organizzazione per lo sfruttamento della prostituzione è stata scoperta dai Carabinieri del Comando provinciale di Avellino, che hanno arrestato una persona e notificato obblighi di presentazione ai Comandi dei Carabinieri ad altre quattro residenti tra la provincia di Avellino e Sant’ Anastasia (Napoli). Altre 7 persone sono indagate.

Il gruppo ruotava intorno al “Club Privè Libidos” di Monteforte Irpino (Avellino), una struttura a due piani con camere da letto, pista da ballo e piano bar. A gestirlo era un pregiudicato di 57 anni di Formia (Latina), che è stato arrestato e trasferito agli arresti domiciliari, con la collaborazione di altre quattro persone di Montemiletto, Monteforte, Atripalda (Avellino) e Sant’ Anastasia (Napoli).

Il capo dell’ organizzazione imponeva ai suoi uomini ed alle donne che si prostituivano compensi al di sotto di quelli stabiliti. All’intero ragazze straniere ed un trans. Due degli arrestati facevano prostituire nella struttura le proprie mogli. L’attività veniva pubblicizzata anche sui social network (Ansa)

Facebook