Napoli, la follia del boss: prende a pugni e calci gli agenti. In manette Lo Russo

Napoli, la follia del boss: prende a pugni e calci gli agenti. In manette Lo Russo

Napoli. Gli agenti del Commissariato di Polizia Scampia hanno arrestato Carlo Lo Russo, napoletano di 48 anni, appartenente al clan dei Capitoni di Miano, responsabile del reato di inosservanza degli obblighi della sorveglianza speciale, violenza, minaccia, resistenza e lesioni aggravate a pubblico ufficiale.

Stanotte dopo un primo controllo risultato assente i poliziotti sono ritornati in via II Traversa Janfolla nell’appartamento abitato dall’uomo trovandolo in casa. Tuttavia quest’ultimo ha cominciato prima a minacciare e poi ad aggredire con calci e pugni gli agenti che, dopo ad essere riusciti a fermarlo, sono stati costretti alle cure mediche di una struttura ospedaliera.

Carlo Lo Russo è stato arrestato e rinchiuso a Poggioreale. Nelle prescrizioni disposte dal Tribunale di Napoli vi era il divieto di allontanarsi di casa nelle ore notturne.