Napoli-Inter nei locali pubblici con decoder abusivi, denunciate 15 persone

Napoli-Inter nei locali pubblici con decoder abusivi, denunciate 15 persone

Napoli. Controlli dei carabinieri in zona centro. denunciate 15 persone per aver permesso la visione di Napoli-Inter nei propri locali pubblici  utilizzando decoder abusivi.

L’operazione. I Carabinieri della compagnia Napoli centro nella serata di ieri hanno effettuato un intervento ad ‘alto impatto’ nelle zone dei Quartieri spagnoli, Chiaia e Toledo, predisposto per contrastare tutte le forme di illegalita’ diffusa.

 

Gli arresti. Nel corso delle operazioni i militari hanno: arrestato: Patrizia M., 55enne, napoletana, gia’ nota, in esecuzione di un provvedimento cautelare che ne ha disposto la detenzione domiciliare per truffa aggravata; Filomena p., 49enne, napoletana, in esecuzione di un provvedimento restrittivo che ne ha disposto gli arresti domiciliari per una condanna a un anno di reclusione per resistenza e lesioni a pubblico ufficiale.

 

I controlli. Con l’ausilio di tecnici delegati alla verifica dei decoder sky e mediaset installati nei locali pubblici, i Carabinieri hanno sottoposto a controlli una trentina di locali, tra bar, ristoranti e pub, denunciando 15 titolari per aver diffuso abusivamente in pubblico trasmissioni ad accesso codificato senza accordo con il legittimo distributore

 

I locali ispezionati. Le attivita’ ispezionate sono situate in:  Piazza Amedeo; via Caracciolo; via Speranzella; via Nicotera; via Montesanto; via Riviera di Chiaia; via Mergellina; via Carrozzieri a Monteoliveto; via Giovanni Maggiore Pignatelli; via Tribunali; via Mezzocannone. Inoltre le pattuglie impegnate nei controlli alla circolazione stradale hanno contestato 202 contravvenzioni al c.d.s., per un importo complessivo di circa 90mila euro e sanzionato 8 parcheggiatori abusivi.