Milano Fashion Week: Anna Wintour da Ferretti e capi unisex per Gucci

Milano Fashion Week: Anna Wintour da Ferretti e capi unisex per Gucci

Passerelle infuocate, Milano si accende: è partita la settimana della moda con le proposte del fashion system per l’autunno inverno 2017. Un esercito di super modelle, i flash dei fashion blogger e la professionalità degli stilisti sono i protagonisti indiscussi.

Grinko

Grinko apre i lavori con una collezione decisamente dark: grigio blu e nero i colori che dominano sul catwalk. La donna, secondo lo stilista, indossa lunghi trench arricchiti da cinghie, i pantaloni sono in pelle per un look molto goth. Trasparenze tra tulle e texture più compatte si sovrappongono e si incontrano simmetricamente rendendo sexy anche l’abito più austero. In chiusura un momento singolare, quando Sergei Grinko e Filippo Cocchetti, compagni di vita e di lavoro, portano in passerella le due gemelline suggello del loro amore.

Gucci

Le modelle di Alessandro Michele per Gucci, hanno sfilato alle 15.00 in un Giardino dell’Alchimista allestito nel Gucci hub di via Mecenate. Una collezione unisex in cui maschile e femminile si mescolano in totale libertà. Questo il tratto distintivo della cassati moda che al motto di “What are we going to do with al these future?” ha voluto proiettare il proprio front row in mondo venturo tra diverse ispirazioni. Il futuro della maison attinge dal passato tra Oriente ed esoterismo, tra composizioni di fiori e animali. Un po’ di Cina, ombrellini, cappe talari, mood anni ’70, colori sgargianti, decori, copricapi fiabeschi e accostamenti quasi azzardati sfilano sotto un tunnel di vetro.

Alberta Ferretti

Alberta Ferretti, invece, porta in passerella la prima modella con l’hijab e non è un escamotage per far scalpore. La top model di fede mussulmana si chiama Halima Aden e sfila con il capo velato. Il défilé della stilista italiana è ispirato a Venezia con tanto di Cappe che riproducono la laguna disegnate con tecniche pittoresche del ‘900. Una vera propria opera d’arte che cammina: lunghe cappe ad ornare abiti leggeri. Una collezione  che rappresenta un racconto di diversità e di bellezza in un tripudio di eleganza che da sempre contraddistingue la designer. Le trasparenze sono sicuramente il tratto distintivo, ma ampio spazio è stato dato anche a proposte di taglio un po’ giù maschile, cappotti rigorosi e aggressivi. Maschere, gioco e mistero catapultano il front row tra i canali veneziani. Tra gli ospiti, Anna Wintour, mentre sul catwalk due top d’eccezione: Gigi e Bella Hadid. Un tripudio di femminilità in ogni modello e in tutto lo show.

Domani si continua con altri appuntamenti importanti.

Il calendario 

Giovedì 23 febbraio

9.30 Max Mara in via Senato, 10

10.30 Genny

11.30 Luisa Beccaria

12.30 Fendi in via Solari, 35

13.15 Vivetta

14 Anteprima in Corso Venezia, 16

15 Emilio Pucci

16 Les Copains

17 Angel Chen

18 Prada in via Fogazzaro, 36

18 Daniela Gregis

19 Byblos Milano

20 Moschino in via San Luca, 3

20.30 Atsushi Nakashima

Venerdì 24 febbraio

9.30 Diesel Black Gold

10.30 Emporio Armani in via Bergognone, 39

11.30 Lucio Vanotti

12.30 Sportmax in via Turati, 34

13.15 Krizia

14 Etro

15 Giamba

16 Tod’s

17 Marco De Vincenzo

18 Versace

19 Aigner

20 Vionnet

Sabato 25 febbraio

9.30 Bottega Veneta in via Brera, 26

11.30 Antonio Marras

12.30 Blumarine

13.15 Missoni

14 Ermanno Scervino in Corso Venezia, 16

15 Jil Sander

16 Cividini

17 Gabriele Colangelo

18 Aquilano.Rimondi

18 Philosophy by Lorenzo Serafini

20 Leitmotiv

20.30 Elisabetta Franchi

Domenica 26 febbraio

9.30 Simonetta Ravizza

10.30 Marni

11.15 Trussardi in Corso Venezia, 16

12 Laura Biagiotti

12.45 Stella Jean

13.30 Maurizio Pecoraro

15 MSGM in via Turati, 34

16 Salvatore Ferragamo in Piazza Affari, 6

17 Au jour le jour

18 Arthur Arbesser

20 Calcaterra

Lunedì 27 febbraio

9.30 Ricostru

10.30 Giorgio Armani in via Bergognone, 59

11.30 Alberto Zambelli

12.15 Mila Schon

13 Daizy Shely