Melito, il presidente della Confcommercio fa chiarezza sulla bagarre parcheggi

Melito, il presidente della Confcommercio fa chiarezza sulla bagarre parcheggi

«A seguito delle polemiche scatenatesi all’interno della maggioranza dopo il rinvio in aula del punto relativo alla regolamentazione della sosta a pagamento, è giunto il momento di dire le cose come stanno, dato che anche la nostra associazione ha chiesto si operassero alcune modifiche su un tema importante per il commercio e per l’intera cittadinanza». Il presidente della Confcommercio Imprese per l’Italia di Melito di Napoli Antonio Papa tenta di fare chiarezza su quanto avvenuto lunedì 14 dicembre in consiglio comunale, quando la richiesta del capogruppo del Partito Democratico Agostino Pentoriero di procedere ad ulteriori approfondimenti sui parcheggi in arterie come via Roma e corso Europa, ha portato, a sessione conclusa, ad un furente scontro tra il presidente del consiglio comunale Pietro D’Angelo (Pd) ed il capogruppo della civica Melito Adesso Raffaele Caiazza, quest’ultimo contrario al rinvio.

 

Il presidente Papa argomenta: «Il consigliere Caiazza si è lamentato perché, stando a quanto lui stesso ha dichiarato, nessuno l’avrebbe avvertito della volontà del Partito Democratico di chiedere il rinvio in assise. Non è affatto così. La mattina antecedente il consiglio di lunedì – afferma il numero uno dell’associazione di categoria – il sottoscritto ha incontrato il presidente del consiglio Pietro D’Angelo e il capogruppo Agostino Pentoriero, ai quali va il mio ringraziamento visto l’interessamento, per riaprire la questione o attraverso un opportuno ordine del giorno o con un rinvio, come poi avvenuto. Attorno alle 13.45 circa ho incrociato nei corridoi del Casa comunale il capogruppo Caiazza, il quale è stato ragguagliato da me sull’esito dell’incontro con D’Angelo e Pentoriero chiedendo anzi all’esponente della civica Melito Adesso un aiuto per studiare degli accorgimenti che potessero migliorare il servizio. Non capisco del perché si sia creato questo clima di tensione».

 

A tal proposito, il presidente Antonio Papa lancia le sue proposte per la regolamentazione della sosta a pagamento. «Una cifra di 0,20 euro per una sosta di 15 minuti; 0,40 euro per 30 minuti e 0,80 centesimi per un’ora. In più, ci appare necessario installare un parchimetro ogni 150 metri. «L’amministrazione comunale e il sindaco Carpentieri che invano ho tentato di incontrare due volte per discutere della questione – chiosa Papa – ascolti le nostre richieste».