Maxi-sequestro di bionde fuorilegge a Napoli e sul “doppio senso”: un arresto

Maxi-sequestro di bionde fuorilegge a Napoli e sul “doppio senso”: un arresto

Circumvallazione esterna regno del contrabbando. Due interventi dei carabinieri delle compagnie di Casoria e di Napoli/Stella hanno portato al rinvenimento e sequestro di due tonnellate e mezza di sigarette di contrabbando che stavano per essere immesse sul mercato illegale della vendita al dettaglio. Le scoperte in un capannone e nel box di un insospettabile napoletano.

Sulla circumvallazione esterna i militari di Casoria hanno fatto irruzione in un prefabbricato nell’area in uso a una ditta edile da tempo inattiva. Nel capannone sono stati rinvenuti e sequestrati 240 cartoni contenenti 120.000 pacchetti di sigarette, del peso complessivo di 2.400 kg.

Dopo i necessari accertamenti è stato denunciato per contrabbando il custode dell’area, un 81enne di Sant’Anastasia già noto alle forze dell’ordine. Nel quartiere pendino il secondo sequestro, esattamente sulla Cupa Pozzelle. I carabinieri della compagnia Stella hanno arrestato in flagranza Vincenzo Montella, un 53enne del luogo incensurato. Nel suo box c’erano accatastate ben 500 stecche di sigarette (peso complessivo 100 kg), anche queste in attesa di consegna ai venditori su strada. L’uomo è in attesa di rito direttissimo.