Marano, il Commissario straordinario sospende la procedura di selezione avvocato cassazionista

Marano, il Commissario straordinario sospende la procedura di selezione avvocato cassazionista

Marano. Il Commissario straordinario, viceprefetto Franca Fico, ha disposto la sospensione per 45 giorni della procedura a evidenza pubblica, volta a selezionare un avvocato a cui affidare l’incarico per il patrocinio, la difesa, l’assistenza e la rappresentanza del Comune in sede amministrativa e innanzi alle giurisdizioni superiori. Il motivo? Bisogna verificare le reali esigenze dell’avvocatura.

La procedura era stata indetta il 17 marzo scorso con determina dell’Ufficio legale, dietro indirizzo dell’ex amministrazione Liccardo, e pubblicata all’albo pretorio online il 30 marzo. La presentazione delle istanze dovevano avvenire entro le ore 12.00 del quindicesimo giorno successivo alla pubblicazione dell’avviso di selezione. Era stato apposto anche il visto di regolarità contabile da parte del dirigente dell’Area Economico Finanziaria, Claudia Gargiulo, per un importo pari a 10.200 euro oltre iva.

L’incarico doveva essere di durata semestrale, prorogabile di ulteriori sei mesi, qualora ci fosse stata copertura economico-finanziaria. Il professionista, selezionato da una Commissione giudicatrice, sulla base del curriculum presentato, avrebbe percepito uno stipendio mensile di 1.700 euro, oltre iva e cassa professionale. Il convenzionato avrebbe, inoltre, dovuto assicurare la sua presenza presso gli uffici comunali, in particolare presso l’avvocatura comunale, almeno due giorni a settimana e si sarebbe dovuto rendere disponibile per ogni evenienza.

Di Mimmo Rosiello