Marano, i locali dell’archivio storico del Tribunale di Napoli concessi al Comune

Marano, i locali dell’archivio storico del Tribunale di Napoli concessi al Comune

Marano. Dopo un lungo iter è arrivata la fumata bianca da parte del Ministero della Giustizia: i locali sede del Tribunale di Napoli, ex sezione distaccata di Marano, siti in via Nuvoletta, sono stati concessi all’Ente di Marano per allocarvi gli uffici comunali.

La prima giunta varata dal sindaco Liccardo aveva avviato la procedura deliberando il cambio di destinazione d’uso dei locali, prima adibiti a sede giudiziaria. Dopo la delibera si è avuto un lungo iter burocratico seguito in prima persona dall’assessore Anna Sorrentino, che dopo un percorso fatto di incontri coi delegati ministeriali e sopralluoghi ai locali è riuscita nell’intento di fare concedere i locali al Comune, fatta eccezione per l’archivio storico che fino alla sistemazione definitiva in altra sede resterà nel piano interrato.

Al Comune di Marano sarà consentito di usufruire dell’intero immobile – escludendo gli ambienti in cui rimarrà l’archivio – adibendoli ad uffici comunali – cosi soddisfacendo l’indicata esigenza di eliminazione delle locazioni passive.

Il Comune dovrà farsi carico in quota parte con il Ministero della sistemazione dei locali dell’archivio, garantendo interventi di miglioramento ed adeguamento tecnico impiantistici, mirati anche a rendere completamente indipendenti i succitati locali.

Esprimo viva soddisfazione per la soluzione di una annosa e complicata vicenda – dichiara l’assessore Anna Sorrentino – risoltasi in modo equilibrato e condiviso, con il vantaggio di razionalizzare l’attività degli uffici e di contenere la spesa dismettendo fitti passivi.