La Woodstock italiana si tenne a Licola nel 75. Quello che successe è da raccontare

Fu un evento di portata nazionale ed alcuni ancora lo ricordano. Parliamo del festival studentesco organizzato a Licola nel 1975. Un evento incredibile che si è in parte perso nella memoria collettiva. Più di 50.000 persone affollarono la spiaggia e la pineta dal giovedì alla domenica e oltre 9000 furono le tende istallate. Si pagava 500 lire per 4 giorni e si entrava e usciva con una medaglietta al polso. Venne gente da tutta Italia.

ARTISTI FAMOSISSIMI. Incredibile il parterre dei musicisti che vide gruppi del calibro dei Napoli Centrale a cantautori come De Gregori o Alan Sorrenti. Quest’ultimo fu fischiato perché troppo “soft”. Diede invece buca all’ultimo minuto Antonello Venditti. Ma oltre alla musica protagonisti furono gli eventi culturali con proiezioni di film e documentari fino all’alba su temi scottanti come l’aborto o le libertà sessuali.

UN EPISODIO INCREDIBILE. Ma l’episodio più incredibile del festival fu senza dubbio un altro. Durante le pause dei concerti in molti prendevano il sole sulla spiaggia di Licola e due ragazze lo stavano facendo nude. Alcuni agenti delle forze dell’ordine avevano intenzioni di multarle quando ad un tratto tutti gli altri ragazzi presenti, oltre 500, si denudarono in segno di solidarietà al grido “nudi si, ma contro la Dc”. Logicamente gli agenti capirono che non era il caso proseguire con gli accertamenti e andarono via tra gli applausi.

Il festival di Licola insomma fu proprio la Woodstock napoletana e si tenne a Licola!

[button link=”http://www.teleclubitalia.it/gallery/festival-di-licola-1975/” icon=”128247″ target=”” color=”191919″ textcolor=”ffffff” size=”big”]GUARDA LE FOTO DEL FESTIVAL [/button]