La scuola che cambia: alla Socrate di Marano si studia anche il cinese

La scuola che cambia: alla Socrate di Marano si studia anche il cinese

Le lingue si sa sono importanti. Per anni gli studenti hanno appreso gli idiomi più diffusi del mondo occidentale: francese, inglese e spagnolo. I tempi però si sa sono cambiati e la Cina è diventata protagonista dell’economia mondiale. Oggi chi conosce le lingue ha una marcia in più ed è per questo che la preside della scuola Socrate Mallardo di Marano, la professoressa Teresa Formichella, ha lanciato un corso di cinese mandarino.
I ragazzi, con l’aiuto della docente Maria Rosaria Di Maria, hanno studiato nelle prime lezioni gli usi e i costumi della millenaria civiltà asiatica e successivamente hanno imparato come riprodurre gli ideogrammi cinesi. 
Al termine del corso gli studenti hanno sostenuto un esame presso l’Università Orientale di Napoli che è partner dell’iniziativa. 

I giovani alunni della Socrate si sono così da un lato avvicinati alla cultura cinese e dall’altro hanno avuto la possibilità di frequentare già un’aula universitaria.