Estorsione, in cella la moglie del ras Cacciapuoti

Estorsione, in cella la moglie del ras Cacciapuoti

La Polizia di Stato di Caserta ieri ha arrestato Luisa Martino, 53enne di San Cipriano d’ Aversa (CE) in esecuzione di un provvedimento restrittivo emesso dalla Procura Generale della Repubblica presso la Corte di Appello di Napoli.

La donna deve espiare una pena definitiva di 1 anno e 4 mesi di reclusione per estorsione continuata ed aggravata per aver agevolato l’ organizzazione camorristica del “ clan dei casalesi”. Luisa Martino, moglie di Alfonso Cacciapuoti, ritenuto il referente del clan nella cittadina di Grazzanise e nelle zone limitrofe, era sottoposta alla misura di sicurezza della libertà vigilata in ragione della sua pericolosità sociale.

Gli uomini della Squadra Mobile della Questura hanno rintracciato ed arrestato la donna a Grazzanise (CE). Dopo le formalità di rito, gli agenti della Mobile hanno condotto la Martino presso la Casa Circondariale di Santa Maria Capua Vetere.