Elezioni Melito, quattro candidati sindaco. Pd spaccato: ex consiglieri e assessori con Amente

Elezioni Melito, quattro candidati sindaco. Pd spaccato: ex consiglieri e assessori con Amente

MELITO. Quattro candidati sindaco, diciannove liste. Ha ufficialmente preso il via la campagna elettorale a Melito per le amministrative del prossimo 11 giugno. Alle battute finali della chiusura delle liste non sono mancati i colpi di scena. L’affannosa corsa del partito democratico per trovare un proprio leader, rigettando l’esito del mini referendum pro Amente, si è conclusa con la candidatura di Venanzio Carpentieri che per la quarta volta è in corsa per la poltrona di primo cittadino. Con a sostengo la sola lista del Pd fatta di appena 19 nomi, unico caso in provincia in cui il Pd è schierato senza coalizione, il sindaco sfiduciato lo scorso febbraio da consiglieri del suo partito ci riprova.

E ci riprova anche Antonio Amente che invece fa il pieno di liste: ben nove civiche sotto il suo ombrello. Assente alla competizione Forza Italia nonostante Amente abbia dalla sua anche la nipote Mafalda dopo il distacco delle ultime regionali dove furono entrambi candidati ma in schieramenti diversi. E hanno deciso di sostenere Amente anche diversi esponenti del partito democratico che nella notte precedente alla consegna delle liste erano ancora incerti e intenti in riunioni con il segretario provinciale del Pd.   

Un partito più che spaccato, dopo i fuoriusciti in Articolo 1 appartenenti all’area Rostan, altri hanno abbandonato Carpentieri per migrare nella lista Melito democratica. E sono ex consiglieri e assessori della giunta Carpentieri: Angela Guarino, Stefano Capozzi, Antonio Gison, Gino Amelio e Corrado Corrado.

I fuoriusciti dem invece sono tutti riuniti sotto la candidatura a sindaco di Pietro D’Angelo, ex presidente del consiglio comunale che ha dalla sua sei liste.   

Esordio in città infine per la lista Dema con Raffaele Caiazza in corsa per la poltrona di primo cittadino. Oltre la lista che fa riferimento al sindaco di Napoli, Caiazza, già consigliere comunale a Melito in maggioranza nell’ultima consiliatura poi passato all’opposizione, è sostenuto da altre due liste civiche. Il candidato sindaco ha annunciato l’arrivo in città di de Magistris per sostenere la sua campagna elettorale.