Coca Cola ritirata dal commercio: numero, data scadenza ed effetti

Coca Cola ritirata dal commercio: numero, data scadenza ed effetti

E’ diventata un caso la Coca Cola in Campania. La notizia del lotto ritirato proveniente dallo stabilimento di Marcianise, in provincia di Caserta, per un “sapore sgradevole, una consistenza densa e un eccesso di solfiti” ha fatto il giro del web.

Dalle nuove informazioni si apprende che le bottiglie di quel lotto (L170329863M) sono state distribuite nelle provincie di Napoli, Salerno, Potenza, Matera e Cosenza. Sono bottiglie di Coca Cola da 1,5 litri pericolose a causa della non conformità di produzione e per il rischio di presenza di allergeni non dichiarati. Riportano la scadenza del 28 settembre 2017.

Il consumo di allergeni in alcuni individui potrebbe provocare manifestazioni allergiche varie, come asma ed orticaria. Se avete bevuto bottiglie di coca-cola appartenenti a quel lotto, è probabile che siate soggetti a effetti collaterali del genere.

“Ci scusiamo per l’inconveniente causato e vi invitiamo a verificare il numero di lotto riportato sul tappo o sul collo della bottiglia”, ha comunicato la Coca Cola Hbc Italia srl.

L’invito è quello a non consumare la bevanda e a riconsegnare la bottiglia nel punto vendita in cui è stata acquistata. Il contenuto delle bottiglie ritirate presenta un sapore sgradevole, in alcuni casi molto denso e con livelli concentrati di acido fosforico, solfiti e caffeina. Per tutte le info è attivo il numero verde 800.836.000.